1 maggio: è polemica sull’apertura dei negozi

negozi-aperti-feste

E’ polemica sulla possibilità data ai negozianti di tenere i negozi aperti il 1 maggio, la festa dei lavoratori.

Tutto è partito da Matteo Renzi, sindaco di Firenze, che ha dato la possibilità ai negozi del centro storico di restare aperti il prossimo primo maggio.

La decisione non è piaciuta ai sindacati che come risposta al sindaco hanno proclamato lo sciopero del commercio nel giorno della festa dei lavoratori, a Firenze e in tutti i Comuni toscani che permettono l’apertura degli esercizi.

E’ intervenuta anche Susanna Camusso, leader della Cgil, che considera la posizione del sindaco Renzi come una provocazione e come una ricerca di visibilità.

Anche il leader della Cisl, Raffaele Bonanni è intervenuto sulla questione consigliando soluzioni territorio per territorio.

Per Bonanni i sindaci dovrebbero convocare i sindacati e i commercianti per trovare una soluzione.

Anche Milano e Roma, comunque, consentiranno l’apertura dei negozi del centro il primo maggio.
Un 1 maggio all’insegna dello shopping!