Acquistare oro in borsa e oro per investimento

oro

Crescono sempre più le quotazioni dell’oro. I motivi? Principalmente le indicazioni negative arrivate dagli Stati Uniti circa il mercato del lavoro, con le nuove richieste di sussidio passate, la scorsa settimana, da 2 mila unità a 414 mila. Senza dimenticare il taglio delle stime di crescita europee da parte della Bce che, nel peggiorare la situazione dei mercati finanziari, stanno favorendo gli acquisti di beni rifugio.

In questo momento un’oncia d’oro è scambiata a 1.860,1 dollari al Comex, il 2,34% in più rispetto ai dati precedenti. Si succedono con grande dinamicità e velocità le sedute di vendite per l´oro. Dopo aver toccato un minimo di seduta sotto quota 1.800 dollari a 1.793,8, attualmente le quotazioni per le previsioni di dicembre 2011 indietreggiano del 2,37% arrivando a 1.829,2 dollari l´oncia. L’altra faccia della medaglia è il ritorno della propensione al rischio, che sta favorendo gli asset ad alto rendimento rispetto ai cosiddetti beni rifugio.

Inoltre c’è una nuova apertura di contrattazioni al ribasso perla Borsadi Milano, dove l’indice Ftse-Mib registra un calo dello 0,84% a 14.623 punti, e l’incide Ftse-All Share diminuisce dello 0,68% a 15.514 punti. In ribasso anche Parigi, con l’indice Cac-40 a-0,69% con 3.064,94 punti. Più stabile invece Londra, dove l’indice Ftse-100 è dato a  -0,02% a 5.339,27 punti. Per quanto riguarda la quotazione del petrolio, invece, dopo aver chiuso nella giornata di ieri a 89,06 dollari al barile, ha aperto oggi in rialzo, con un aumento di 45 centesimi, stabilizzandosi a 89,50 dollari al barile sul mercato After-Hours di New York specificatamente per il greggio che verrà consegnato ad ottobre. Per quanto riguarda la borsa di Londra, il Brent è valutato all’incirca 115 dollari al barile, sempre con un rialzo di 45 centesimi, che corrisponde a sua volta ad un +0,4%. E pensare che solamente qualche giorno fa invece, sul mercato di Singapore, la valutazione del metallo giallo era un’oncia d’oro quotata oggi a 1.853 dollari, con un ribasso dello 0,9%.