Amanda Knox, affare fatto

amanda knox

Amanda Knox è diventata ricca e per il mondo in cui viviamo non è poi così strano che accada una cosa simile. Amanda ha, infatti, appena firmato un accordo con l’editore HarperCollins per l’uscita del suo prossimo libro, in cui racconterà le memorie del periodo in cui è stata in prigione per l’omicidio Kercher.

Si tratta di un contratto pari a 4 milioni di dollari e cifre così, soprattutto nel campo dell’editoria, non se ne sentivano da parecchio tempo. E così la giovanissima ragazza si troverà improvvisamente inondata dai soldi. Com’è strana la vita, aggiungerei.

Le case editrici americane hanno fatto una guerra pur di avere le memorie di Amanda, facendo così salire i prezzi alle stelle e alla fine, dopo una lunga battaglia, si è aggiudicata il podio la HarperCollins. Dopo aver firmato l’accordo, adesso la giovane Amanda, accusata e successivamente assolta per l’omicidio della sua coinquilina Meredith Kercher, si sente pronta per ricostruire la sua vicenda giudiziaria.

Durante la sua permanenza in prigione, infatti, Amanda ha scritto continuamente un diario e la giovane ragazza vorrebbe utilizzare i suoi appunti come punto di partenza del suo libro. Questa proposta ha fatto brillare gl’occhi di molti editori, sicuri che il libro riscuoterà un successo come pochi. Su questo anche io non ho molti dubbi perché la gente non vede l’ora di conoscere qual è la versione dei fatti della diretta interessata.

Dunque sarà sicuramente un best-seller da milioni di copie vendute quello della storia della ragazza americana che va a studiare a Perugia e un bel giorno viene accusata di aver ucciso la sua compagna di stanza. Quattro anni di indagini che hanno coinvolto la giovane ragazza nelle lunghissime procedure italiane per poi scarcerarla definitivamente. Una storia dalla quale si può immediatamente trarre anche un bel film.