Apple tra eBook e iPad 3

Apple

La Apple è sempre stata una delle poche aziende nel mondo di cui si è sempre parlato bene, per lo meno fino a questo momento. La casa di Cupertino è, infatti, adesso finita nel mirino del Dipartimento di Giustizia americano insieme ai cinque maggiori editori degli USA.

L’accusa, riportata dal Wall Street Journal, è quella di collusione per aver aumentato il prezzo dei libri elettronici. Secondo il Dipartimento di Giustizia americano, infatti, poco prima del lancio del nuovo iPad, avvenuto mercoledì 7 marzo, la Apple si era organizzata insieme ad alcuni fra i più importanti colossi editoriali americani (ovvero Simon&Shulster controllata da Cbs, Hachette Book, Group di Lagardere, Penguin Group di Pearson, Harper Collins Gruop, divisione di News Corp e Macmilan di Verlagsgruppe George von Holtzbrinck) per creare un cartello.

Questo le avrebbe permesso di alzare artificialmente il prezzo degli e-books e ovviamente se ciò dovesse essere confermato dalle indagini che il Dipartimento di Giustizia americano sta effettuando si comproverebbe la violazione delle leggi anti- trust federali. Il Dipartimento di Giustizia è certo che ciò sia avvenuto e per questo sarebbe a un passo dall’avvio della causa.

Un tempo gli e-book venivano venduti come ogni altro prodotto ovvero gli editori stabilivano un prezzo all’ingrosso mentre le librerie quello finale. Con l’avvento invece dello store Apple si è passati a un modello di business basato su revenue share, lasciando così agli editori la libertà del listino dei prezzi. Così la Apple e gli altri editori prima citati avrebbero deciso di realizzare un vero e proprio cartello, cosa che ovviamente non si può fare.

Il Wall Street Journal però riporta anche che alcune delle parti starebbero già valutando l’ipotesi di un eventuale patteggiamento, per evitare un procedimento in tribunale. Infatti, se si dovesse andare avanti, l’azienda potrebbe avere danni insormontabili in termini di immagine e questo sicuramente è quello che la Apple, una delle società più famose nel mondo, vuole certamente evitare. Vedremo quello che accadrà.