Aumento prezzi benzina per nuovo esodo estate 2011

esodo

Sarà un’estate calda, questa del 2011. E non certo per questioni metereologiche -vista l’instabilità del tempo di questi ultimi giorni-. A renderla calda (ed amara), ci penseranno i prezzi della benzina che pare continuino a crescere. Infatti, delle stime Istat definite comunque provvisorie, risulta che il costo del carburante è salito notevolmente già dal mese di giugno 2011: a luglio, si è registrato un aumento del 13,5% su base annua (dopo l’11,9% di giugno) mentre su base mensile si registra un incremento del 2,2% .

Si continua a leggere dalle stime Istat che, sempre per quanto riguarda il mese di luglio il prezzo del gasolio per i mezzi in particolare è salito del 17,5% (dal 14% di giugno) aumentando del 2,8%. Questa tendenza all’incremento dei prezzi però, pare che non abbia colpito solo la benzina, ma anche luce, gas, tabacchi e -per la gioia dei tantissimi villeggianti che proprio in questi giorni stanno lasciando le città per recarsi nelle località di mare- il costo degli ombrelloni e delle sdraio. In particolare, il costo dell’energia elettrica fa registrare un aumento dell’1,9% su base mensile e del 4,7% (dal 2,4% di giugno) su base annua, seguito dal prezzo del gas che aumenta del 3,6% a livello congiunturale e del 7,4% (dal 6,9% di giugno). Per quanto riguarda le sdraio e gli ombrelloni, i prezzi registrati dagli stabilimenti balneari sono aumentati dell’8% rispetto allo stesso mese dell’anno 2010, segnando un rincaro di ben l’11,6% su base mensile. Insomma, sarà un’estate molto, molto calda. Speriamo al ritorno dalle vacanze, di trovare dei prezzi più in linea con le possibilità delle tasche degli italiani.