Babbo Natale passa a Internet: il 72% degli italiani acquisterà il regalo online

705px-Wheel_mouse

Secondo un’indagine di SaldiPrivati ed ePRICE il 72% degli utenti quest’anno acquisterà il regalo di natale on-line per evitare code, corse dell’ultimo minuto e soprattutto riuscire a trovare i prezzi più convenienti.  L’86% pensa inoltre che, in questo momento di crisi,  punterà su capi d’abbigliamento necessari.

Niente Babbo Natale dunque quest’anno, i regali sotto l’albero al tempo della crisi li porta il web: come reso noto da Soldionline, secondo recenti ricerche, moltissimi italiani quest’anno effettueranno acquisti tramite internet (e-commerce e mobile commerce), superando nettamente le previsioni dello scorso anno (nel 2011 il 10% degli italiani aveva espresso intenzione di acquistare online i regali di Natale).

Banzai Commerce che, con Saldiprivati e ePRICE, è il più grande operatore e-commerce in Italia con oltre 100 milioni di fatturato, ha indagato sul tema coinvolgendo i propri utenti clienti in uno studio che ha pienamente confermato le stime pubblicate dal portale economico finanziario: Il 72% dell’utenza ricorrerà a Internet per acquistare i regali di Natale 2012.

Il 37% è intenzionato ad accontentare almeno 10 persone tra parenti e amici, mentre solo l’8%  cercherà di non scontentare nessuno limitando al massimo la spesa di ciascun regalo.Per quanto riguarda il budget, invece, il 42% dichiara che deciderà solo al momento dell’acquisto. Per oltre un terzo il tetto massimo di spesa sarà 200 euro.

Alla domanda “ Cosa regalerai?” l’86% ha risposto capi d’abbigliamento necessari,  soprattutto per i figli, o libri, abbonamenti a riviste ed e-book, cesti natalizi. Seguono i prodotti hi-tech (53,5%), come smartphone e giochi per il computer, che catturano sempre l’interesse dei più giovani, soprattutto tra gli intervistati maschili. Non mancano i buoni acquisto (10,5%), scelti da chi ha poco tempo, voglia e fantasia e preferisce lasciare la possibilità di scelta al destinatario del presente.

Edoardo Giorgetti, amministratore delegato di Banzai Commerce, commenta così questi dati: “Anche nel 2012 l’e-commerce cresce quasi del 20%, con i negozi tradizionali in terreno negativo. Il divario tra online e offline sta ampliandosi, come è già avvenuto in tutti gli altri Paesi industrializzati.  L’Italia è indietro, ma sta rapidamente recuperando. E a guardare i dati di Soldionline, questo Natale sarà un momento di ulteriore switch.”

Dall’indagine è risultato che la corsa ai regali quest’anno comincerà in anticipo e avverrà prevalentemente online. Il 30% degli intervistati ha dichiarato di aver già cominciato a comprare i regali, puntando alla convenienza e cercando le offerte migliori sulla rete. Solo il 15% dei rispondenti continua ad amare il tradizionale shopping natalizio nei negozi, mentre il58%, anche se non lo esclude, preferisce internet. Tre i motivi principali: evitare la ressa natalizia, avere più scelta e risparmiare sia soldi che tempo. Il 25% degli intervistati dichiara di preferire lo shopping online anche ai saldi prenatalizi ritenendolo più conveniente e meno stressante.