Bin Laden morto foto: nuovi dettagli dell’operazione

navy

E’ direttamente il prestigioso New York Times a fornire qualche ulteriore nuovo dettaglio sull’assalto dei Navy Seals, terminato con la morte di Osama bin Laden ad Abbottabad, in Pakistan.

Le nuove informazioni giunte in redazione al New York Times, cambiano sensibilmente la situazione, rispetto alle prime ricostruzioni.

L’intervento dei reparti speciali, senza dubbio violento e sanguinoso, a differenza da quello che si diceva inizialmente sembra sia stato, in realtà, abbastanza unilaterale.

Gli uomini di Bin Laden, pochi e mal armati, sembra che abbiano opposto una resistenza molto timida di fronte agli oltre venti soldati americani che quindi si sono sbarazzati velocemente della manciata di uomini che proteggeva Osama bin Laden.

Le fonti del quotidiano statunitense arrivano direttamente da alcuni funzionari dell’amministrazione. Versione decisamente molto diversa da quella rilasciata inizialmente, in cui si parlava chiaramente di una furiosa sparatoria.

Le forze speciali, oltre ad uccidere il ricercato numero uno del terrorismo internazionale, hanno raccolto anche del materiale considerato molto importante.

Si parla di un centinaio tra penne USB e DVD, di dieci hard disk e di cinque computer. Vediamo ora alcune foto dei Navy Seals. Di seguito, alcune foto dei Navy Seals.