Bologna Motor Show 2011: la crisi c’è o non c’è?

FerrariMS

Ritorna il Motor Show, la famosissima rassegna bolognese dove il pubblico può ammirare ma anche provare le novità proposte dalle case automobilistiche e assistere anche alle gare sportive.

Quest’anno sarà la sua 36esima edizione. Il Salone Internazionale dell’Automobile, sarà aperto al pubblico da sabato 3 dicembre a domenica 11, presso Bolognafiere. In passerella ci saranno 43 vetture in anteprima, tra cui 7 premiere mondiali e 6 europee. Tra le anteprime mondiali ci saranno quelle di Abarth, quattro in tutto: Punto scorpione, 595 competizione, 595 turismo e 695 Assetto Corse. Tra le altre in mostra vi saranno anche: la nuova giovane e sportiva Ypsilon Black&Red, la Blowcar e la DR1S. Tra le anteprime europee invece spiccano l’Audi A1 Sportback, la Jaguar XKR-S Cabrio e la Volkswagen Passat Alltrack. E nonostante la crisi che ha colpito il nostro paese e non solo, quest’anno, così come l’anno scorso, per questo evento che oramai da oltre trent’anni caratterizza il nostro paese, c’è stato un boom delle immatricolazioni. Il mercato europeo dell’auto quindi anche se sicuramente non è in salita continua ad essere stabile. Secondo alcune ipotesi quest’anno giungeranno al Motor Show oltre 6 milioni di visitatori che avranno la possibilità di assistere a grandi sorprese. Tra le tante ci sarà sicuramente una Mobil 1 Arena, posizionata al padiglione 30, dove verrà allestita una pista di auto elettriche, in collaborazione con Enel; un tratto di autostrada con tanto di telepass e segnaletica, al padiglione 25, dedicato alle nuove tecnologie di Autostrade per l’Italia e una Luxury Time, una prima assoluta riservata alle supercar e a una selezione di alta orologeria, al padiglione 32. Tra le varie attrattive ci sarà anche un’iniziativa speciale in collaborazione con l’Automotoclub Storico Italiano che mostrerà vetture che hanno fatto la storia dell’auto e che troverete al padiglione 31.

Coloro che hanno la passione delle automobili faranno sicuramente di tutto per non perdersi questa straordinaria mostra.