Borsa: apertura negativa per Piazza Affari

borsa

Altra partenza tribolata per la borsa di Piazza Affari. La situazione non accenna a migliorare a metà mattinata, anzi peggiora ulteriormente rendendo di fatto la Borsa di Piazza Affari la peggiore del Vecchio Continente, con situazioni nettamente in negativo sia per il Ftse Mib che per il Ftse All Share. Apertura dei mercati negativa anche per le restanti borse europee, anche se si registrano in questi casi perdite più contenute. Per capire in che modo avverrà la chiusura dei mercati europei sarà necessario attendere la borsa di Wall Street, che nella giornata di ieri dopo un avvio in netto calo, riesce alla fine delle trattative a recuperare parte delle perdite, chiudendo poco sotto la parità. Avviato questa notte anche il nuovo piano per il debito pubblico, piano che di fatto scongiura il default dei governi federali.

Le preoccupazioni adesso si spostano però sull’economia reale ovvero sul rischio che si possa entrare in una nuova situazione recessiva dell’economia statunitense, che colpirebbe inevitabilmente tutti i paesi europei. Proprio per questo motivo gli operatori sarebbero in procinto di mettere completamente in vendita le azioni relative ai titoli occidentali. Ritornando alla situazione della borsa di Milano, si assiste ad un nuovo drammatico capitolo del comparto bancario, così come il titolo Fiat che all’interno del mese di Luglio ha perso un totale del -10,7%. Una situazione così nera non si rilevava dal lontano ’83. In mattinata in seguito alle numerose vendite sulla casa torinese della Fiat, il titolo ha registrato un calo percentuale pari al 6%. Attendiamo ora la chiusura dei mercati attesa per questo pomeriggio.