Borsa: chiusure in rosso per Wall Street e Tokyo

1

Apertura delle trattative in negativo per la borsa di Piazza Affari dopo che l’indice americano S&P, ha tagliato il rating relativo a ben 7 istituti, e modificato in negativo il loro outlook. Per quanto riguarda la borsa di Piazza Affari evidenziamo come l’indice Ftse Mib apre in calo di 2,96 punti percentuali, in scia con l’indice Ftse All Share che perde il 2,63% a 14.589 punti. Spicca il volo lo spread Bund Btp, mentre si attende un’altra giornata all’insegna di grosse perdite per i listini del Vecchio Continente. Chiusure pesantemente in rosso sia per la borsa di Wall Street che per Tokyo, su cui hanno influenzato in maggior misura soprattutto le preoccupazioni riguardanti la Fed sull’incremento dei rischi di rallentamento dell’economia mondiale.

La borsa giapponese risente invece della mancanza di solidità della struttura finanziaria, e come annunciato dalla Fed nella giornata di ieri, si appresta ad applicare nuove manovre volte al sostenimento dell’economia degli Stati Uniti. Brutte prestazioni soprattutto per il comparto bancario in seguito alla declassazione applicata dallo Standard & Poor su oltre sette istituti bancari italiani e tre statunitensi. Per quanto riguarda la borsa giapponese evidenziamo le perdite dell’indice Nikkei che cede sul campo il 2,07% a 8.560,26 punti, prestazione che testimonia la preoccupazione sulle brutte previsioni attese dalla Fed sull’economia degli Stati Uniti, ma soprattutto l’assenza di entusiasmo negli investitori mondiali per quanto riguarda le nuove manovre avviate per puntellare l’economia americana. Attendiamo ora la fine del pomeriggio di oggi, per verificare se le borse europee riusciranno a sistemare la situazione negativa di partenza.