Borsa: in rialzo le Borse europee

I titoli di maggiore rilevanza della borsa di Wall Street chiudono la giornata in positivo come si evince dai risultati ottenuti dall’indice S&P che cresce dello 0,65%, mentre il Dow Jones aumenta dello 0,58%, il lievissimo rialzo invece l’indice Nasdaq che ottiene un rialzo dello 0,01%. Per quanto riguarda il fronte europeo il Cac-40 di Parigi ottiene un rialzo percentuale dello 0,68%, sulla stessa scia anche la borsa di Londra con l’indice Ftse 100 che sale dello 0,26%, mentre continuano i rialzi consecutivi del Dax di Francoforte che anche oggi fa segnare un +0,42%, in positivo finalmente anche la Borsa di Piazza Affari che ottiene un rialzo dello +0,53% a 20.387 punti.

Un analista di mercato intercettato dalla MF-DowJones ha dichiarato: “Le borse europee restano ancora in balia delle notizie legate alla soluzione della qualita’ creditizia dei paesi europei periferici e a tratti continueranno a registrarsi fasi di volatilita’ elevata. I dati macro Usa pubblicati nel pomeriggio non hanno avuto la capacita’ di impattare sui mercati come le scorse volte, anche perche’ in Europa l’attenzione resta concentrata sulla situazione Greca. Trichet – ha aggiunto l’analista – ha dichiarato che la Bce e’ contraria a qualsiasi progetto di ristrutturazione del debito greco e questo e’ stato accolto positivamente dai mercati. Non ha pero’ escluso l’impegno che gli istituti di credito dovranno assumersi nel continuare con gli aumenti di capitale per rafforzare il proprio patrimonio”.

Analizzando nello specifico la situazione di piazza Affari notiamo in forte deflessione il titolo MedioBanca , il peggiore fra i titoli blue chip, titolo che nella giornata di oggi crolla chiudendo con un -3,58%, in calo anche il titolo Banco Popolare che chiude con un -1,86%, così come Unicredit che scende dello dello 0,67%, in negativo anche il titolo Ubi Banca in rosso dello 0,88%, perde mezzo punto percentuale il titolo Intesa SanPaolo, mentre salgono B.Mps e Banco Popolare Milano rispettivamente dell’1% e del 2,25%.