Borsa: la situazione dei listini europei all’intervallo di metà mattina

Avvio delle contrattazione per le borse europee in negativo nella giornata di oggi, dove emergono deboli i titoli del comparto energetico come si nota dal sensibile calo del prezzo del petrolio.

Altro settore debole è quello delle telecomunicazioni all’interno del quale il gruppo Telefonica perde 3,6 punti percentuali, gravando in negativo sulla borsa spagnola, la quale subisce una calo superiore al 1%.

Attualmente si attendo i risultati macro della borsa di Wall Street attesi per il pomeriggio di oggi anche per poter valutare la situazione dei salari ed il livello di disoccupazione.

Per quanto riguarda le restanti borse d’Europa si evidenziano i leggeri cali subiti dalle borse di Lisbona ed Atene mentre in leggero recupero la borsa di Dublino.

Piazza Affari cerca a fatica di rimanere in positivo nella prima parte di oggi ma le uniche notizie positive al riguardo arrivano dal comparto bancario con BPM che ottiene un rialzo del 3,70%, in ascesa anche Intesa San Paolo 1,97%, il titolo Unicredit sale invece 1,40%.

Anche nel resto d’Europa la situazione come già detto non è delle più rosee Londra cede lo 0,68%, Parigi cala di 0,14%, Francoforte sulla stessa linea delle prime due risulta in rosso dello 0,11%, in calo Madrid dell’1,29 %, Milano stenta ma riesce ad essere in positivo dello 0,12% così come Amsterdam che ottiene uno 0,30%.