Borsa: lievi perdite per Piazza Affari

borsa

Ancora in negativo la borsa di Piazza Affari con l’indice Ftse Mib che cala anche oggi dello 0,28%, in rosso anche i listini dei più importanti paesi europei come ad esempio l’indice di Francoforte ovvero il Dax che cede lo 0,38%, in Francia le cose non cambiano così il Cac 40 di Parigi cala dell’1%, stessa scia per il Ftse 100 della borsa di Londra in negativo dello 0,35%.

Secondo un analista di mercato intervistato dalla MF-Dowjones per quanto riguarda la situazione del Ftse Mib :”Unicredit potrebbe far da traino alle altre banche. Credo che gli investitori attendano qualche risultato inaspettato e positivo dalla semestrale dell’istituto di piazza Cordusio”. Per quanto riguarda invece le perdite ottenute dalle cosiddette banche minori secondo l’esperto intervistato:”le aspettative sulle semestrali non siano positive e anche le prospettive future” aspettative negative anche a causa dei ” tassi di interesse a questi livelli”. Gli investitori sono spinti ad acquistare i titoli bancari in seguito alle pesanti deflessioni della giornata di ieri, titoli relativi agli istituti di credito di un’importanza maggiore perchè ritenuti più affidabili.

Analizzando nello specifico Piazza Affari, troviamo in evidenza il titolo della Fiat costretta ad indietreggiare del 3,4%, soprattutto a causo della pubblicazione ufficiale dei conti, in calo anche il titolo Exor in discesa dell’1,13%. Analizzando invece il comparto bancario di si nota come dopo i crolli di ieri i maggiori listini bancari siano oggi in ripresa, a cominciare dal titolo Unicredit che avanza del 2,45%, mentre B.Mps cede l’1,37%, in salita anche il titolo Intesa San Paolo che guadagna lo 0,93%. Continuano a perdere invece i titoli di Banca Popolare di Milano in deflessione del 3,5 %, sulla stessa scia anche B.Popolare e Ubi Banca che perdono rispettivamente l’1,42% e lo 0,99%.