Borsa: ma dove e come conviene investire in questo periodo?

EURO

Anche il mese di novembre ha fatto registrare un altro risultato con il segno meno. Basta analizzare i dati: l’indice italiano (FTSE Mib) ha chiuso a novembre 15225 con un pessimo -24 per cento da inizio 2011.
 Allora dove investire? Si hanno di fondo due opzioni: o si attende che i mercati tornino a crescere (ma si potrebbe attendere a lungo) o si valutano altre forme di investimento.
– Il mercato del Forex, le valute, è uno dei più liquidi del globo, ha il vantaggio di guadagnare sia al rialzo che al ribasso. Inoltre facendo uso della leva finanziaria è possibile investire somme ridotte muovendo ingenti capitali sul mercato.
– Investire oggi nelle materie prime, commodities, è una scelta fatta da molti investitori. Oro, argento, rame, petrolio, sono i più trattati ma naturalmente ce ne sono tante altre. Alcune commodities vengono considerate come beni rifugio. Questo tipo di investimento rappresenta una valida alternativa per un diversificato portafoglio .
– Lo strumento delle opzioni è ideale per chi vuole un rendimento rapido. Ad hoc per investitori esperti e ben consapevoli delle opportunità e dei rischi.
- Futures e derivati: questo investimento può offrire molte opportunità di utili in tutte le condizioni di mercato. Ma anche le eventuali perdite non sono da sottovalutare.
Ma per non incorrere in gravi errori comuni, meglio affidarsi a professionisti del settore con esperienza. I Broker abilitati danno la possibilità di delegare completamente l’operatività e l’inserimento degli ordini sul mercato controllandone lo sviluppo, in virtù degli strumenti a disposizione per i controlli in “real time” e a fine giornata.