Borsa: male Piazza Affari e le borse europee. Pesa la situazione d’instabilità in Nord Africa

La difficile situazione in Nord Africa, specialmente in Libia, si fa sentire sulle borse europee. Piazza Affari sembra risentire più delle altre borse europee delle tensioni nel mondo arabo.

Gli investitori sembrano molto timorosi, spaventati soprattutto dal rischio di guerra civile in Libia. Voce che circola da qualche giorno e che certo non fa bene al mercato.

Tra gli indici milanesi il Ftse All Share avvia la seduta in retromarcia dello 0,73%, il Ftse Mib cede lo 0,72%. Dati non molto incoraggianti già in apertura che rischiano di subire ulteriori cali in giornata.

Soffrono anche le banche. Male la Popolare di Milano e il Banco Popolare. Parlando delle vendite, Mps ha smentito le voci secondo le quali il colosso toscano avrebbe dato mandato ad alcuni istituti stranieri di studiare un aumento di capitale fino a 2 miliardi di euro.

Per quanto riguarda l’economia, si attendono con ansia le indicazioni dall’Ifo, istituto che si occupa di misurare la fiducia delle imprese tedesche. Per quanto riguarda la zona Euro, occhi puntati sulle stime del Pmi di febbraio.

Mercati chiusi per la festività del President’s Day negli Stati Uniti.