Borsa: nuovi orizzonti per la borsa di Shanghai

Analizzando i dati di mercato, emerge una situazione che vede protagonista la borsa di Shanghai, la quale si trova a vivere un periodo di forma davvero strepitosa.

A testimoniare questo periodo lucente della borsa di Shanghai ci sono i ripetuti rialzi di mercato che aumentano in forma esponenziale.

Secondo gli analisti e gli esperti degli andamenti di mercato, la borsa di Shanghai qual’ora dovesse mantenere le proprie prestazione su questo livello, potrebbe per l’anno 2015 divenire la seconda borsa mondiale alle spalle di Wall Street, nonostante le attuali limitazione applicati agli investitori stranieri i quali attualmente hanno la possibilità esclusivamente di agire su azioni denominate in dollari le azioni B,con molte restrizione applicate per le azioni A che sono al contrario riservate agli investitori cinesi.

Ovviamente visto la crescita esponenziale di cui è protagonista il mercato cinese, gli obiettivi sul piano quinquennale sono naturalmente mutati, sarà dunque necessario un cambiamento per quanto riguarda il modello di base del mercato comunista principalmente basato sulle esportazioni e sugli investimenti, modello che probabilmente subirà dei cambiamenti verso un mercato maggiormente rivolto verso i consumi interni.

Partendo appunto da questi parametri di partenza il mercato cinese rappresenta attualmente uno dei mercati che attira maggiormente gli investitori internazionali, da notare come nonostante le diverse problematiche legate al livello d’inflazione e la politica restrittiva, la Cina raggiunge annualmente un PIL del 8/9%, supportato da un sensibile aumento dei consumi nel privato.

Per chiunque fosse interessato a cominciare ad investire sulla borsa di Shanghai si profilano due diverse alternative: la prima è rappresentata dai fondi comuni di investimento, in alternativa invece gli ETF, mezzo con il quale avrete la possibilità di usufruire dei punti di forza del mercato, con uno sguardo approfondito verso i settori con maggiori potenzialità remunerative.