Borsa oggi: brutta chiusura per Wall Street. Male la borsa di Tokyo

Wall Street, ieri, ha chiuso in netto ribasso. Dando una rapida occhiata ai principali indici statunitensi, notiamo che il Dow Jones ha chiuso a -1,10% a 12.584 punti mentre il Nasdaq a -0,48% a 2.814.

Intanto si fa largo negli ambienti vicini a Wall Street l’incubo dell’inflazione, vista come il pericolo più serio per l’economia americana.

Il pericolo più serio, però, è senza ombra di dubbio un’altra recessione. Le notizie in arrivo dal mercato del lavoro ed il calo messo a segno dalle materie prime, infatti, spingono al ribasso Wall Street.

Ora si attende la pubblicazione del tasso di disoccupazione. Indicazioni peggiori delle attese dalle nuove richieste di sussidio, potrebbero causare delle ripercussioni importanti su Wall Street.

La notizia economica più rilevante del primo trimestre 2011, comunque, è il calo dei salari in termini reali.
È un fenomeno che solitamente non dovrebbe manifestarsi in una ripresa.
Ma milioni di americani, a quanto pare, accettano una decurtazione della busta paga piuttosto che perdere il lavoro.

Tornando al mercato finanziario, Street General Motors segna un -3,09%, anche se nel primo trimestre ha messo a segno un utile netto di 3,37 miliardi di dollari.
Sostanziale parità invece per News Corp. i cui profitti sono scesi del 24% a 639 milioni.

Chiudiamo con un rapido accenno alle borse asiatiche. La borsa di Tokyo, finalmente riaperta dopo tre giorni di festività, chiude in forte ribasso, con l’indice Nikkei 225 in flessione dell’1,45% a 9.859 punti.