Borsa oggi: chiusura positiva per Wall Street. Male Tokyo

Buona chiusura ieri per Wall Street.
Dando una rapida occhiata ai maggiori indici statunitensi notiamo che l’indice Dow Jones ha guadagnato lo 0,52% portandosi a 12.695 punti, mentre il Nasdaq è salito dello 0,63% a quota 2.863.

Seduta che anche se terminata con il segno positivo, è stata comunque molto particolare.
Wall Street ha seguito praticamente l’andamento dei prezzi delle materie prime, che è stato anche oggi turbolento.

Gli indici statunitensi hanno aperto la seduta di ieri in netto calo dopo che sulle commodities si è scatenato un nuovo sell-off.

Sul mercato stanno aumentando i dubbi relativi alle prospettive dell’economia.
I dati macroeconomici pubblicati ieri negli USA hanno inoltre segnalato inequivocabilmente un rallentamento della ripresa.

Verso la metà della seduta i prezzi delle materie prime sono però schizzati repentinamente a seguito dell’indebolimento del dollaro. Questo ha provocato sul mercato azionario il ritorno degli acquisti.

Vediamo invece come è andata la borsa di Tokyo. Tokyo chiude la seduta in ribasso.
Hanno pesato negativamente le dichiarazioni del governo che hanno generato timori riguardo la possibile richiesta alle banche creditrici di alleggerire il peso del debito che grava su Tokyo Electric Power.

Il maggiore creditore di Tepco, Sumitomo Mitsui Banking Corp ha ceduto il 3,8% e la maggiore banca giapponese per valore degli asset, Mitsui UFJ Financial Group ha perso il 2,79%.

Diamo un’occhiata ai maggiori indici nipponici. L’indice Nikkei ha chiuso in calo dello 0,7% a 9.648,77 punti, mentre il Topix è sceso dell’1,1% a 839,94 punti.