Borsa oggi: Wall Street chiude in calo

Chiusura in lieve ribasso per Wall Street. Gli indici Usa concludono la seduta in calo, trascinati dalla flessione del prezzo del petrolio. Dando uno sguardo ai maggiori indici della Grande Mela notiamo che il Dow Jones cede lo 0,95% mentre il Nasdaq lascia sul terreno lo 0,96%.

Pesano molto sul mercato americano i timori degli investitori dopo la decisione dell’Agenzia per la sicurezza nucleare e industriale del Giappone di alzare da 5 a 7 il livello di gravità della crisi nell’impianto nucleare di Fukushima.

Il Dipartimento del Commercio, inoltre, annunciando che il disavanzo commerciale è sceso nel mese di febbraio da 46,97 miliardi di dollari a 45,7 miliardi di dollari, ha scoraggiato ulteriormente gli addetti ai lavori. Il deficit è quindi superiore alle attese degli economisti che si aspettavano un disavanzo più contenuto.

I prezzi all’importazione, inoltre, hanno registrato nel mese di marzo un incremento del 2,7%, superiore alle attese degli analisti che si aspettavano un rialzo del 2,2%. Su base annuale i prezzi import sono saliti del 9,7% (attese +8,9%). I prezzi alle esportazioni sono saliti dell’1,5%.

Dando uno sguardo alla situazione di Wall Street, da segnalare la performance del titolo Ford che guadagna lo 0,34%, invertendo così la rotta, dopo un’apertura debole . La casa automobilistica ha reso noto che le proprie attività in Asia potrebbero essere ritardate a seguito della carenza di pezzi di ricambio, legata al terremoto in Giappone.