Borsa: piano di salvataggio per Dexia

1

Stringono inesorabilmente i tempi a disposizione per il salvataggio del gruppo relativo l’istituto bancario Dexia che giorno dopo giorno crolla sempre più in basso. Francois Baroin nei panni del Ministro delle Finanze della Francia, ha dichiarato l’emissione di nuovo piano di salvataggio da avviare entro oggi, aggiungendo inoltre: «Dovrebbe essere trovata una soluzione domani», parole emesse ai microfoni dell’emittente radiofonica RTL. Nel frattempo l’ipotesi più probabile è uno scorporo definitivo dell’istituto bancario per quanto riguarda la tradizionale attività finanziaria, oltre alla nazionalizzazione di tutte le attività residenti in Belgio. Nella giornata di ieri il titolo relativo al gruppo Dexia segnava un recupero di 7 punti percentuali a 1,08 euro per un valore complessivo di 1,9 miliardi di euro.

Il Ministro delle finanze francese ha inoltre aggiunto che l’opzione più papabile ad aggi resta che le casse di risparmio della Francia meglio conosciute come Caisse des Depots & Consignations in collaborazione con La Banque Postale, rilevino le attività di finanziamento, aggiungendo che questo procedimento non porterà ad un aumento del debito dello Stato. Nel frattempo il premier uscente belga Yves Leterme, ha fatto emergere l’ipotesi della nazionalizzazione del gruppo bancario dichiarando ad una radio locale: «Una delle possibilità di consolidare Dexia Bank Belgium è, ad un certo punto, assicurare che venga presa dal governo». In questo senso anche Leterm ha emesso parole confortanti sulle garanzie che lo stato ha fornito al gruppo bancario Dexia, non sono da identificare come una forma di rischio per lo stato, aggiungendo che l’impatto sul debito pubblico sarà molto limitato.