Borsa: Piazza affari in calo alla pausa di mezzo giorno

2

Alla pausa di metà giornata i listini del vecchio continente navigano per la maggior parte in territorio negativo, anche se l’euro guadagna sulla moneta americana lo 0,14%.

Dopo le prime battute in lievissimo rialzo le principali borse europee, calano gradualmente, fino a poi raggiungere risultati negativi di metà giornata.

La borsa di Londra a metà giornata perde lo 0,20%, mentre il Francoforte cala dello 0,14%, Parigi invece cede sul campo lo 0,07%, mentre Piazza Affari detiene lo scettro della peggiore con una deflessione dello 0,61%.

A rendere ancora più pesante la situazione della borsa di Piazza Affari ci sono le prestazioni del comparto bancario italiano

In negativo tutti i principali titoli bancari come il Banco Popolare che perde il 3,26%, anche Bpm cala del 2,35%, mentre Intesa SanPaolo crolla del 2,61%, sulla stessa scia anche Ubi Banca ed Unicredit che perdono il 2,57% e l’1,90%.

Di nuovo in calo il titolo Mediaset in seguito all’esito dei ballottaggi, dell’elezioni amministrative sfaverevoli per il centrodestra.

Emerge tra i titoli esteri In calo anche il titolo appartenente al gruppo di Biscione che cala dell’1,62%, sulla stessa scia anche il titolo Nokia che dopo il warning della giornata di ieri arretra di circa 9 punti percentuali nel corso della mattinata.

All’interno del comparto energetico invece emerge il del titolo Enel il quale cede lo 0,13%, mentre l’Enel Green Power invece riesce a guadagnare nella mattinata lo 0,36%.

Tra i restanti principali titoli del paniere invece il titolo Telecom Italia in calo dello 0,10% scambia a 0,984 euro, mentre il titolo Fiat cala dello 0,81% mentre Fiat Industrial cede l’1,42%, in calo Lottomatica ed Autogrill.