Borsa: Piazza Affari inizia la settimana in rosso

1

Nella giornata di apertura delle contrattazioni, la borsa americana di Wall Street, ha dovuto subire una grossa deflessione a causa delle prospettive negative di rating pubblicate dall’azienda di rating Standard & Poor’s.

Ad inizio di giornata l’indice Dow Jones cede l’1,40%, così come l’indice S&P che cala dell’1,30%, mentre l’indice Nasdaq subisce una deflessione a 1,33%.

In linea con gli Stati Uniti, anche i maggiori listini europei d’Europa hanno subito un calo generale in quanto la borsa di Londra ccomplessivamente cala del 1′,59%, mentre Piazza Affari di Milano cede il 2,77%, proprio come Francoforte costretta ad indietreggiare dell’di due punti percentuali, per finire la borsa di Parigi con un -2,43%.

All’interno di una nota emessa dall’agenzia di rating«L’economia Usa è flessibile e altamente diversificata e le politiche monetarie del Paese hanno sostenuto la produzione contenendo le pressioni inflazionistiche».

In seconda battuta all’interno della nota emerge «poiché gli Usa hanno un deficit molto ampio rispetto agli altri Paesi con tripla A, e il percorso per ridurlo non ci è chiaro, abbiamo rivisto il nostro outlook sul rating di lungo termine a ‘negativo’ da ‘stabile’».

La S&P dal canto suo avverte:<<Se non si raggiunge un accordo e se non si arriva entro tale data a una significativa messa in pratica, a nostro avviso ciò renderebbe il profilo fiscale degli Usa significativamente più debole rispetto a quello degli altri Paesi con rating sovrano di tripla A».