Borsa: Piazza Affari oggi dà i numeri

Borse-Tokyo-chiude-ai-massimi-Piazza-Affari-incerta

 Ancora una giornata nera per i mercati, Piazza Affari ancora in calo dopo venerdì. Ieri in serata la Consob aveva varato una stretta sulle vendite allo scoperto per arginare la speculazione dopo la crisi legata al debito sovrano. E intanto finisce sotto pressione anche la Francia: lo spread tra i titoli di stato a 10 anni e il corrispondente bund si è allargato a 62,3.

Alle 14.20 il FTSE MIB cede il 3,2%. Un ribasso che si inanella alla settimana scorsa a cui è seguita ieri la stretta decisa dalla Consob sulle vendite allo scoperto. Il ribasso è generalizzato e colpisce tutti i settori. Cadono anche le azioni del Lingotto. Tra i titoli peggiori Mediaset e Mondadori coinvolti nella sentenza Lodo Mondadori. Cir è finito a sua volta in asta di volatilità per eccesso di ribasso. Questa mattina gli avvocati della Cir hanno fatto richiesta formale alla cancelleria della Corte d’Appello di Milano della copia autentica della sentenza con cui Fininvest è stata condannata a risarcire la società di De Benedetti con  560 milioni di euro. Tra le banche, male Intesa sanpaolo che perder il 6%. Peggiora la situazione anche per Banca Pop Mi, Ubi banca e Banca Mps con ribassi oltre il 3%. Mentre Unicredit percorre un Sali e scendi zigzagante.

In ribasso anche le altre borse europee, come il CAC40, il DAX di Francoforte, il FT-SE100 di Londra e l’IBEX 35 spagnolo. In questo delicato contesto, l’euro, è in forte calo rispetto al dollaro. La borsa di Tokyo ha terminato la sua seduta in calo. l’indice nikkei ha perso lo 0,67%  , colpevoli il ribasso dell’euro contro lo yen e i dati deludenti sul lavoro degli Stati Uniti.