Borsa: pomeriggio in calo per Piazza Affari

1

Le performance negative ottenute in mattinata per la borsa americana, hanno influito negativamente anche sui maggiori listini europei, tra i quali anche la borsa di Piazza Affari che rileva una deflessione dell’1,58% a 20.478 punti.In negativo anche le altre principali borse Europee dove emergono innanzitutto i cali del Dax di Francoforte che registra un calo del 23%, mentre il Cac di Parigi perde lo 0,67%, mentre decisamente in controtendenza con quest’ultimi troviamo la borsa di Londra all’interno del quale l’indice Ftse 100 registra un aumento dello 0,28%.

Un’analista intercettato dalla MF-Dowjones ha affermato:”La seduta e’ esattamente contraria a quella archiviata venerdi': in attesa della risoluzione del piano di salvataggio delle Grecia gli operatori compravano i titoli del comparto finanziario mentre oggi vengono venduti pesantemente. Questo accade perche’ il mercato sa che non e’ questione di giorni e preferisce liberarsi di questi titoli. Le vendite che stanno interessando il settore finanziario non e’ un problema solo europeo: anche in America soffrono i bancari, e per fare due numeri se guardiamo a Goldman Sachs, il titolo ha perso da inizio anno circa il 20% mentre Unicredit solo l’1,1%. Il problema e’ complessivamente del settore”, dichiara l’analista.

Analizzando nello specifico le prestazioni dei titoli di Piazza Affari si evidenziano gli andamenti di Mediolanum che cede a -3,48%, in calo anche Azimut H che perde il 2,85%.
Anche oggi prestazioni negative per il comparto bancario italiano, guidato dal crollo di Ubi banca che attualmente si trova a registrare una perdita del 4,22, a seguire troviamo anche Banca Intesa S Paolo che perde il 3,05%, male anche Unicredit che cede il 2,29%, sulla stessa scia anche Banco Popolare di Milano in rosso del 2,14%, per chiudere con MedioBanca e B. Mps rispetto in negativo dell’1,54% e dello 0,25%.