Borsa: situazione mattutina di Piazza Affari



Analizziamo in questo post la situazione d’apertura di oggi, a cominciare dall’indice di Londra il Ftse 100 in salita dello 0,7%, il Cac 40 di Parigi sale dell’1,6%. In negativo invece il Dax 30 in deflessione dall’1,2%, mentre l’indice della Borsa di Milano arretra ulteriormente con una perdita del 2,5%. All’interno del paniera italiano troviamo sospesa per eccesso di ribasso il titolo Finmeccanica che cala del 14,85%, a causo dell’annuncio dell’azienda che ha anticipato che nel prossimo anno non ci saranno dividendi e verranno tagliati ricavi.

La situazione di riferimento all’interno della borsa di Piazza Affari la situazione è davvero drammatica, i titoli appartenenti al comparto bancario crollano vistosamente a cominciare da Unicredit che cede il 5,68%, male anche Bpm che perde il 4,42% mentre Intesa SanPaolo cala del 3,25%. In negativo troviamo anche i titoli Mps e Ubibanca che perdono rispettivamente il 2,25 ed il 2,36%. Numerose vendite anche per Ansaldo Sts che cede il 2,46%, Lottomatica del 2,12% ed Impregilo in deflessione dell’1,91%. L’unico titolo in positivo per Ftse Mib è Campari che sale dello 0,56%. L’italia attualmente è preoccupata per la situazione drammatica in cui versa, ed il nuovo premier Mario Monti sarà incaricato di risollevare questa situazione negativo in cui da troppo tempo si trova il paese.

Non sono emerse in questo senso delle conseguenze positive innescate dall’”effetto Monti”, in quanto come potete vedere la situazione del nostro paese rimane comunque molto negativa. Il nuovo premier in questo senso si preoccupa del differenziale tra tra Btp decennali e Bund tedeschi arrivato a raggiungere quasi quota 530. Attendiamo ora i risultati di fine trattative attese per la fine di questo pomeriggio.