Borse: euforia delle borse asiatiche, si attendono interventi dalla Cina

yuan-USdollar

La giornata di oggi è stata contraddistinta anche dai forti rialzi che si sono avuti sui mercati asiatici dopo il tonfo che ha caratterizzato la giornata di ieri. La borsa di Tokyo ha infatti chiuso in rialzo, dopo aver recuperato terreno nel pomeriggio, e aver messo in archivio un avvio con segno negativo.
Il merito va ascritto alla buona performance delle altre piazze finanziarie asiatiche. L’indice Nikkei ha chiuso in rialzo dello 0,48 per cento mentre il più ampio indice Topix è salito dello 0,41 per cento. Il salto in alto delle borse asiatiche è iniziato in Cina, con lo Shanghai composite (con un +2,60 per cento) risalito dai minimi toccati ieri sotto quota 2.000 punti in virtù dei rumors che indicano che le autorità cinesi annunceranno un ampio pacchetto di stimolo all’economia e questo avverrà probabilmente dopo lo svolgimento del China national day che è in calendario il prossimo mese. Nel resto dell’Asia Seul ha messo a segno un rialzo dello 0,42 per cento e Hong Kong ha chiuso in rialzo dell’1,14 per cento.
Veniamo ora ai cambi delle principali valute mondiali. L’euro è in rialzo sul dollaro Usa a 1,2888 contro 1,2868 della chiusura di ieri a Wall Street. Rispetto allo yen invece la valuta unica passa di mano a 100,17 dollari Usa.
Per quanto concerne le materie prime il petrolio è in rialzo dopo il calo della vigilia a 90,37 dollari Usa (+39 cent). Il brent guadagna 29 cent a 110,33 dollari Usa. L’oro è in leggero rialzo (+0,1 per cento) sui mercati asiatici, prezioso metallo giallo vale 1.753,60 dollari Usa l’oncia.