Borse: giornata contrastata, buone notizie dagli Usa

BORSA PIAZZA AFFARI

Seduta decisamente contrastata sui principali mercati del Vecchio Continente dopo che ieri i dati macro provenienti dagli Usa si sono rivelati migliori delle aspettative rafforzando le speranze di una ripresa della prima economia del globo.
Piazza Affari viaggia a -0,4 per cento, Francoforte guadagna lo 0,7 per cento, Parigi cede l’1,1 per cento, Londra perde lo 0,3 per cento. Il merito dei segni più è in buona misura dell’indice pubblicato negli States dall’Institute for Supply Management che nel mese scorso è cresciuto a quota 54,8 punti dai 53,4 del mese precedente, facendo segnare il risultato migliore degli ultimi dieci mesi. A consigliare prudenza ci sono però i dati sul lavoro con il tasso record di disoccupazione nel Vecchio Continente e gli appuntamenti dei prossimi giorni: vale a dire la riunione della Bce e le elezioni politiche in Grecia e Francia. Da entrambe le consultazioni potrebbero venire segnali forti contro le severe politiche di bilancio.
Tra i titoli in evidenza a Milano spiccano Stmicroelectronics e Luxottica che conducono il Ftse-Mib con guadagni superiori al 4 per cento. Il sostegno per St arriva dalla doppia raccomandazione arrivata da Citigroup e da Goldman. Quest’ultima ha portato il rating a “buy” da “neutral”. Citigroup ha abbandonato il precedente giudizio “sell” portando l’indicazione ai clienti a “neutral”. Seduta all’insegna del profot taking su Ferragamo con un calo vicino al 5 per cento.
Sul fronte obbligazionario il nostro spread è in rialzo a quota 389 punti, dopo aver aperto a quota 387. Intanto l’euro viene tenuto sotto pressione dalle incertezze del quadro politico continentale e vale 1,3165 dollari Usa e 105,71 yen.