Borse: gli interventi della Bce danno fiducia ai mercati

mario draghi

Le Borse del Vecchio Continente fanno prove di rimbalzo sperando in una soluzione per il salvataggio rapido della Spagna. Angela Merkel ha lodato la decisione della Banca centrale europea di acquistare bond governativi senza limiti, cosa che ha dato fiducia agli investitori dopo i dissidi recenti fra Germania e Francia sulla gestione della criso.
Utile è stato il richiamo all’urgenza da parte del Fmi e di Herman van Rompuy,  presidente del Consiglio Ue. L’agenzia di rating Moody’s ha inoltre approvato la disponibilità del premier Mario Monti ad un nuovo mandato: “Se restasse sarebbe un bene per l’Italia”.
Rimane qualche preoccupazione per la crescita di India e Cina che secondo Fitch rallenteranno più di quanto previsto: l’India vedrà aumentare il dato del 6 per cento contro il 6,5 per cento calcolato preventivato, il pil cinese aumenterà del 7,8 per cento nel 2012 contro l’8 per cento previsto.
Piazza Affari si muove in rialzo dello 0,4 per cento, Francoforte sale dello 0,5 per cento, Parigi dello 0,2 per cento Londra guadagna lo 0,3 per cento. L’euro è in recupero sopra 1,29 dollari Usa dopo che ieri la Spagna ha varato una pesante finanziaria per il prossimo anno. La moneta europea vale 1,2933 dollari Usa. In discesa anche lo spread nostrano è in calo a 365 punti con i titoli italiani che rendono il 5 per cento
Si registra intanto la crescita zero nel 2° trimestre di quest’anno per la Francia: il potere di acquisto dei francesi è in leggero aumento (+0,2 per cento) dopo molti trimestri negativi (era stato -0,1 per cento nel 1° trimestre e -0,4 per cento nei precendenti). Le vendite al dettaglio in Germania lo scorso mese sono salite dello 0,3 per cento: dopo un calo dell’1 per cento nel mese di luglio, gli esperti si attendevano un aumento dello 0,6 per cento ad agosto.