Borse: i mercati tentano il “rimbalzo” dopo la batosta di ieri

BORSA PIAZZA AFFARI

Dopo la batosta di ieri le Borse del Vecchio Continente stanno tentando il rimbalzo in vista di una serie di importanti dati macro in arrivo dagli States. Piazza Affari guida il gruppo e viaggia a +2 per cento. A Francoforte il Dax guadagna lo 0,9 per cento, a Parigi il Cac 40 avanza dell’1,1 per cento, a Londra l’indice Ftse 100 è in rialzo dello 0,5 per cento.
Tra i titoli in evidenza a Milano spicca Pirelli. Il titolo guadagna il 3,18 per cento e beneficia dell’ottimo 1° trimestre di Michelin. In recupero anche StMicroelectronics (un +4,7 per cento) dopo il tonfo di ieri (durissimo -14 per cento).
Resta sopra quota 400 punti lo spread tra i titoli di stato a 10 anni italiani e tedeschi: si attesta a 401 punti, quindi sia sotto i livelli della chiusura di ieri (409 punti) e sia di quelli dell’apertura (404 punti). Il Tesoro spagnolo ha collocato titoli a breve termine per due miliardi di euero, ma ha dovuto raddoppiare i tassi offerti, mentre il collocamento dei titoli olandesi  non ha risentito della crisi di governo del Paese. Tassi in crescita di un punto anche nel collocamento dei Ctz italiani: 2,5 miliardi a un tasso lordo del 3,355 per cento. Le richieste sono ammontate a 4,488 miliardi di euro e l’importo ha coperto completamente l’offerta.
L’andamento dei mercati nel pomeriggio dipenderà dai dati attesi dagli Usa sul fronte della fiducia dei consumatori, sul fronte immobiliare e dell’attività economica. Inoltre oggi sono in vista la trimestrale di Apple dopo la chiusura di Wall Street e quella di At&t prima dell’apertura.