Borse: lievi cedimenti nei principali mercati mondiali

BORSA LONDRA

Oggi seduta negativa per le Borse asiatiche con l’indice Nikkei di Tokyo che ha ceduto lo 0,22 per cento. Sul Sol Levamte pesa anche la revisione al ribasso delle produzione industriale che nel mese di aprile passa da +0,2 per cento a -0,2 per cento.
A Wall Street lo S&P 500 è arretrato dello 0,70 per cento, il Nasdaq è sceso dello 0,86 per cento, il Dow Jones ha perso lo 0,62 per cento. Oggi dagli States si attendono le rischieste per i sussidi di disoccupazione e il dato sull’inflazione.
Intanto l’agenzia di rating Moody’s ha tagliato il rating a lungo termine sul debito di Cipro a “Baa3″, arrivato a categoria “speculativa”. H a comunicato Moody’s  che il rating resta sotto osservazione per una ulteriore possibile riduzione. L’agenzia statunitense vuole “valutare i rischi per il settore bancario e lo stato che deriverebbero da un’uscita della Grecia dall’euro”. La moneta unica europea resta comunque sopra quota 1,25 dollari Usa.
Sul fronte macroeconomico da segnalare che Eurostat ha rilevato un aumento del costo del lavoro nel 1° trimestre di quest’anno del 2 per cento rispetto al precedente (un +2,8 per cento), nella Unione Europa è cresciuto dell’1,7 per cento.
In Italia la progressione è dell’1,5 per cento. Confermato, invece, il tasso di inflazione annuale nell’Eurozona lo scorso mese a 2,4 per cento da 2,6 per cento nel mese di  aprile.
Il prezzo del petrolio è in leggero rialzo ma resta sotto quota 83 dollari Usa al barile. Sui mercati asiatici i future sul Light crude avanzano di 26 cent a 82,84 dollari Usa  e quelli sul Brent salgono di 42 cent a 97,55 dollari Usa.