Borse: prosegue il rally nei più importanti mercati mondiali

BORSA LONDRA

Prosegue il rally delle borse. Piazza Affari guadagna un +0,6 per cento. In territorio positivo il resto del Vecchio Continente: Francoforte prende lo 0,5 per cento, Parigi lo 0,6 per cento, Londra recupera lo 0,7 per cento.
In calo a 430 punti base lo spread nostrano, mentre l’euro è stabile sui mercati europei: la moneta unica quota 1,2588 contro il dollaro Usa (1,2485 le quotazioni Banca centrale europea della vigilia e 1,2574 dopo la chiusura di Wall Street) e 100 sullo yen giapponese.
In Francia il tasso di disoccupazione sale al 9,6 per cento nel 1° trimestre di quest’anno, dal 9,3 per cento del 4° trimestre dello scorso anno. la crescita si attesta al 10 per cento includendo i territori oltremare. L’incremento è superiore alle attese degli esperti, che si aspettavano un rialzo più moderato al 9,5 per cento. Si tratta del tasso di disoccupazione più alto in Francia dal 1999. In Italia, invece, i consumi nel mese di aprile sono tornati ai livelli del 2006.
La Borsa di Tokyo termina la seduta a ridosso dei massimi intraday grazie a un progresso dell’1,24 per cento. L’indice Nikkei, sostenuto dall’indebolimento dello yen giapponese, si riporta sopra quota 8.600, a 8.639,72, grazie al rialzo di 106,19 punti.
Wall Street ha finito in rialzo attestandosi sui massimi della seduta con lo S&P e il Dow Jones che hanno registrato la migliore performance del 2012, e le blue chip tornate in positivo per quest’anno. A riportare la fiducia sui mercati sono stati segnali che le 2 banche centrali, europea e statunitense, potrebbero intervenire con misure per la crescita. Lo S&P 500 ha guadagnato il 2,3 per cento, il Dow Jones è aumentato del 2,37 per cento, il Nasdaq è cresciuto del 2,4 per cento.