Borse: ventata di ottimismo sui mercati europei

BORSA MILANO

Il piano Unione Europea di aiuti a Madrid viene approvato dal G7 e quindi i mercati festeggiano i 100 miliardi di euro in arrivo dalla UE per salvare e ricapitalizzare le banche iberiche.
Tokyo ha aperto in rialzo dell’1,81 per cento prima di chiudere a +1,96 per cento. Bene anche Hong Kong (più 2,44 per cento). Molto meglio addirittura in Europa: Piazza Affari è in rialzo dello 0,8 per cento, Parigi sale dell’1,6 per cento, Londra guadagna l’1 per cento, Francoforte l’1,9 per cento. Vola Madrid che recupera il 2,8 per cento.
Ha detto da Varsavia il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano: «L’accordo sulla crisi bancaria in Spagna è molto positivo e non possiamo che compiacerci dell’accoglienza positiva dei mercati alla notizia di questa intesa».
Ha affermato il viceministro delle Finanze, Zhu Guangyao: «Ci auguriamo che queste misure servano a contenere la crisi».
Le uniche note negative riguardano le lezioni ad Atene, il 2° turno delle legislative in Francia e una delicata riunione del Consiglio europeo sul tema della crescita.
Buoni segnali anche dallo spread Btp-Bund: il differenziale è in lieve discesa a quota 443 punti base, in calo rispetto alla chiusura precedente fissata a quota 44 punti, con i Btp che rendono il 5,76 per cento. Segnali positivi anche sul fronte dello spread spagnolo a 477 punti, in calo di 8 punti.
In calo il rendimento dei Bonos al 6,17 per cento. In controtendenza i bund allemani: i titoli risalgono  da un rendimento ai minimi storici (1,17 per cento) e si portano a 1,39 per cento, comunque al di sotto del livello dell’inflazione.