BTP Day un successo, ma la borsa italiana oggi non decolla

borsa milano

Il Btp Day è stato un successo senza precedenti. A Piazza Affari sono stati scambiati titoli di Stato per un valore di 2,7 miliardi di euro.

E ben 2,6 miliardi sono stati titoli italiani. Secondo quanto dichiarato da Borsa sono stati registrati circa 86.681 contratti e la dimensione media dei contratti eseguiti sui titoli di stato italiani, nel corso della giornata, è stata pari a 32 mila euro. Il titolo più scambiato è stato il Bot 31 maggio 2011 (247 milioni di euro) seguito dal Btp Agosto 2013-4,25% (137 milioni). La giornata, organizzata dall’imprenditore Giuliano Melani, è stata promossa da ABI, l’associazione bancaria italiana, dagli istituti bancari del Paese, dalla Borsa, da Eurotlx, il mercato obbligazionario retail con la maggiore offerta di titoli del reddito fisso. Motto della giornata: “Ricompriamoci il debito”. La novità è che alle banche e agli intermediari partecipanti al Btp Day non è stata applicata nessuna commissione di negoziazione. Lunedì 12 dicembre, in coincidenza con l’ultima asta 2011 per i Bot annuali, si terrà il Btp Day bis, durante il quale gli italiani potranno nuovamente acquistare i titoli di Stato con le stesse modalità, senza cioè dover pagare alcuna commissione. E non solo. Mentre durante la giornata di ieri, il risparmio ha riguardato le commissioni di negoziazione e quelle di eseguito solo per chi acquista, durante questa prossima seconda giornata verranno applicate anche per chi vende. Nonostante questo, la situazione della Borsa italiana di oggi non è stata delle migliori. Dopo un avvio incerto, Piazza Affari questa mattina era in territorio lievemente negativo.

Speriamo che durante la mattinata si sia ripresa.