Cambio euro dollaro: euro in ribasso. Male Eur Gbp e Eur Jpy

Parte male la settimana della moneta unica. Il valore dell’euro, infatti, è stato più basso rispetto al dollaro americano, in apertura di seduta. La coppia Eur Usd  perde 0.33% e tocca quota 1.4382.

Il brusco crollo dell’euro, almeno secondo molti addetti ai lavori, potrebbe essere causato dagli ulteriori timori in merito alla situazione del debito sovrano dei Paesi periferici, Irlanda e Grecia in testa.

A preoccupare il mercato è in particolare la vittoria in Finlandia della destra euro-scettica, contraria al salvataggio di paesi in difficoltà come il Portogallo.

La brutta giornata dell’euro si ripercuote non solo nei confronti del dollaro, ma anche ai danni della sterlina inglese e dello yen. La coppia Eur Jpy  a 119.50, giù di 0.39% al momento della scrittura. Eur Jpy è arrivata a trovare supporto a 119.27, il piú basso di giovedì, e resistenza a 122.16, la più alta di mercoledì.

Nello stesso tempo la moneta unica è in difficoltà anche con la sterlina, con e la coppia Eur Gbp che scende di 0.20% per toccare 0.8820.

Per quanto riguarda il momento negativo della moneta unica, particolarmente significativo è il nuovo declassamento di Moody’s alle principali banche irlandesi, relegate alla categoria degli investimenti speculativi, dopo il downgrade del Paese di cui aveva abbassato di due gradini il rating venerdì scorso. Un elemento di preoccupazione in più per l’Europa.