Caos trasporti, sciopero dei mezzi pubblici 6 luglio 2012 Roma, Milano e altre città

autostrade wiki

Domani venerdì 6 luglio 2012 sciopero dei mezzi pubblici a Roma, Milano, Torino. I trasporti saranno fermi dalle 20 alle 24 ore nel corso della giornata. Possibili disagi già dalla notte di oggi, giovedì 5 luglio. Vediamo le ultime news e le info utili per questo sciopero dei trasporti. Si prevede un venerdì nerissimo.

Roma: lo sciopero non ancora confermato dall’Atac

Qui non ci sono comunicazioni di servizio riguardanti lo sciopero dei trasporti del 6 luglio a Roma. Il motivo è da ricercarsi nel fatto che, solo nel pomeriggio di oggi, c’è stata una riunione tra sindacati e assessori alla mobilità di Roma Capitale e Provincia di Roma.

L’obiettivo è quello di mediare la manifestazione, e rimandare lo sciopero. In ballo ci sono 24 ore di protesta dei sindacati, 8 ore di sciopero Cotral per i bus extraurbani e 8 ore di scioperi Confsal per tutte le altre reti di trasporti. Sarà praticamente impossibile domani muoversi a Roma: quali sono le fasce protette dallo sciopero? Ultime news sulla revoca usciranno eventualmente in serata.

A Torino non passa la Metro

Sciopero di 24 ore a Torino, proclamato da Rsu per l’azienda metropolitana. Lo sciopero potrebbe ripercuotersi anche sulle fasce orarie protette dalle ore 06:00 alle ore 09:00 e dalle 12:00 alle 15:00. Qui il comunicato ufficiale del Gruppo Torinese Trasporti: si sciopera contro il contratto di lavori e i nuovi disagi dei trasporti pubblici, così come emerso dal confronto con i sindacati di categoria.

A Milano la situazione non è chiara

Nel capoluogo lombardo, lo sciopero di 24 ore indetto da Ugl, Flai, Usb, riguarderà iòl trasporto aereo e il trasporto pubblico in superficie. Qui i dettagli dello sciopero.

Attenzione: la notizia dello sciopero del 6 luglio a Milano viene riportata dai giornali, ma non è confermata da ATM sul suo sito ufficiale. Vi consigliamo di dare una occhiata a questo comunicato del Ministero dei Trasporti rilasciato nella serata di ieri e riguardante il calendario degli scioperi proclamati a luglio.