Carta di credito, crescono i furti ma in Italia la sicurezza è buona

800px-Credit-cards

Truffe e frodi sulla carta di credito in Italia hanno livelli più bassi che altrove, solo i furti sono sensibilmente aumentati di numero.

In Italia tra il 2011 ed il 2012 sono aumentate del 25% le frodi sulla carta di credito: numeri che, seppur più bassi rispetto ad altri Paesi europei, fanno capire come l’uso della moneta elettronica tramite carta American Express o MasterCard sia in grande crescita tra i consumatori, facendo di conseguenza aumentare anche i raggiri ad opera dei criminali specializzati. Secondo una ricerca della multinazionale inglese Cpp, operante nel settore della protezione dei dati bancari, al primo posto tra le truffe sulle carte di pagamento abbiamo la contraffazione, seguita dalle frodi su internet e dai furti. Tra i dati più curiosi, oltre al fatto che sono gli uomini a farsi rubare più spesso la carta di credito o il bancomat, si registra che maggio è il mese in cui vengono compiuti più truffe e raggiri, mercoledì il giorno della settimana in cui si deve stare più attenti. Più nel dettaglio le operazioni non riconosciute, ovvero quelle che sono da ricondurre appunto ad attività illecite, sono state lo 0,01% del totale per un valore di 55 milioni di euro, aumentate di tre milioni rispetto al 2011 in termini assoluti ma in calo del 2,8% in termini relativi, quando furono lo 0,0196%. Questo indica che l’uso delle varie carte di credito è comunque cresciuto tra gli italiani ma che la sicurezza resta elevata, visto che per esempio in Francia la percentuale è di circa lo 0,07%.

Ad essere cresciuti sono soprattutto i furti, come evidenzia il dato sul valore in termini monetari degli acquisti effettuati dai ladri con le carte di credito rubate, passato da 5,72 milioni nel 2011 a 7,15 milioni nel 2012. Interessante notare poi come durante il fine settimana si registrino molti meno furti di carte di credito, intorno all’8-9% del totale, quando invece negli altri giorni della settimana si è tra il 13% ed il 20% (mercoledì è il giorno più “pericoloso”). Il 66% delle vittime di furto della carta di credito sono uomini anche perché le carte di pagamento in Italia sono più diffuse tra il sesso forte: in base all’età invece si registra come ad essere più attenti a non farsi rubare la carta di credito o il bancomat siano i giovani tra i 24 ed i 25 anni con solo il 14% del totale dei furti, contro il 28% di chi ha tra i 35 ed i 44 anni e il 25% di chi ne ha tra 45 e 54.

800px-Credit-cards