Cesena-Juventus 15 aprile 2012: uno scontro che vale il Titolo… anche in borsa

matri-del-piero-cesena-juve

Dopo la vittoria contro la Lazio di Edy Reja nel turno infrasettimanale di mercoledi scorso, la Juventus si prepara ad affrontare un Cesena ormai retrocesso nella giornata di campionato di domenica 15 aprile 2012. Di contro, il Milan di Massimiliano Allegri non avrà un turno semplice, dovendosi scontrare con il Genoa, ancora in piena corsa per la salvezza e con una situazione squadra-tifosi davvero ad alta tensione.

 
Milan e Juventus si trovano dunque ad un bivio importante della stagione che si avvicina alla conclusione e che vede i bianconeri in testa alla classifica. Ed il momento d’oro della Juventus prosegue non solo sul campo, la conquista del primo posto infatti ha naturalmente avuto effetti positivi per quel che riguarda la borsa: Piazza Affari ha fatto registrare un picco dei titoli, a chiosa del grande entusiasmo di questi giorni di festa.

 
I titoli Juventus vantano infatti un aumento dello 0,64%, nonostante il mercato sia in perdita dell’1,78%. Segno che gli azionisti sentono il momento favorevole alla squadra di Conte e non si risparmiano in operazioni in borsa davvero degne di nota.

 
Si attende a questo punto la performance della squadra nell’imminente turno di campionato e soprattutto si attende la contro-risposta dei diavoli rossoneri, il doppio scontro infatti muoverà sicuramente le acque borsistiche non solo della Juventus, ma del Milan stesso. Entrambe le squadre infatti sono in egual modo quotate in borsa.

 
Intanto, sempre per quel che riguarda le azioni della Juve, facciamo presente che l’1,5% di proprietà di Gheddafi è stato  sequestrato dalla Guardia di Finanza; la stessa guardia di Finanza ha sequestrato all’uomo anche l’1,256% di Unicredit, il 2% di Finmeccanica, lo 0,58% di Eni e lo 0,33% di alcune società del gruppo Fiat.