Come operano le banche nel mercato Forex

MINOLTA DIGITAL CAMERA

Con l’evolversi del mercato forex ora le varie banche si sono dotate di “uffici forex” atti più che altro ad offrire servizi alla clientela.

Gli uffici forex non sono molto importanti dal punto di vista strategico delle banche visto che questi hanno un giro in media di 5-8 milioni di euro all’anno.

Non viene usata la leva e le controparti con le quali la banca va sul mercato sono in genere grandi gruppi internazionali come CityGroup.

Per andare più nello specifico le operazioni sul mercato forex delle banche sono quelle spot, ovvero quelle che consentono di scommettere sul cambio, quelle a termine (o outright), ovvero quelle sul tasso, e quelle swap, cioè quelle con cui si scommette sia sul cambio che sul tasso.

Ogni istituto bancario possiede un’area estero con un sistema informativo che va a gestire le transazioni effettuate con valuta estera o quando la controparte non utilizza l’euro.

Queste operazioni vanno divise in operazioni a listino, sotto i 40mila euro, e le operazioni a prenotazione, oltre i 40mila euro.

La operazioni a listino vengono effettuate senza intervento della sala cambi. Se noi compriamo in America 10mila dollari di prodotti ed andiamo in banca per il bonifico estero e contemporaneamente un altro operatore acquista su internet con l’home banking un prodotto da 30mila dollari la banca registra queste operazioni come “estero” e queste vengono inviate al position keeping.

Controparte Div Qty Cambio Controvalore
• Clientela USD -10000 1,4000 EUR +7142,85714
• Clientela USD -30000 1,4002 EUR +21425,51064
• Clientela USD -20000 1,4000 EUR +14285,71429
• Clientela USD -15000 1,4003 EUR +10711,99029
• Clientela USD -25000 1,4002 EUR +17854,59220
————— ——————
100000 71420,66456

Controparte Div Qty Cambio Controvalore
• UBS USD +100000 1,4020 EUR -71326,67617

Ora si è chiusa la posizione sulla clientela acquistando 100.000 dollari con il cambio di 1,4010. Il controvalore in euro è di -71326,67617 ed il trader guadagna 93,98839 euro, ovvero 71420,66456 – 71326,67617

Vediamo ora le operazioni a prenotazione dove vi è il corporate desk, un ufficio che tratta con i grandi clienti dell’istituto finanziario.

Ipotizziamo ad esempio che il cliente X effettui una transazione in dollari con un cliente americano di 10.000.000 dollari. Il funzionario dell’azienda X contatta il corporate desk e vede nel dettaglio la transazione per conoscere il cambio.

Il corporate desk quindi effettua una prenotazione per 10.000.000 dollari che il cambista quota.

Il cambio euro-dollaro è di 1,4010 e il cambista quota a 1,4. Il cliente accetta.

Controparte Div Qty Cambio Controvalore
• FIAT USD -10000000 1,4000 EUR +7142857,1428

Ora il trader è in posizione long sul cliente X di 10.000.000. Ovviamente cerca la controparte col miglior spread ed apre short a 1,45.

Controparte Div Qty Cambio Controvalore
• CityGroup USD +10000000 1,4010 EUR -7137758,74375

Ora si è chiuso la posizione verso Bialetti con l’acquisto sul mercato di 10.000.000 dollari con il cambio 1,4010 ed un controvalore in euro di 7137758,74375. Il trader va così a guadagnare 5098,39905 euro, ovvero 7142857,1428 – 7137758,74375