Come risparmiare con un matrimonio economico

matrimonio

Con l’estate alle porte si avvicina anche la stagione dei matrimoni.
In tempi di crisi come quelli che stiamo vivendo, e con l’aumento indiscriminato dei costi, sul web molti siti e blog propongono dei buoni consigli per un matrimonio ‘low cost’. Consigli che spesso si rivelano davvero utili.

A confermare l’aumento dei prezzi per l’organizzazione di un matrimonio è direttamente la Federconsumatori, attraverso il suo osservatorio (Onf), che segnala aumenti dal 2 al 5 % quest’anno e che calcola che per organizzare ricevimento, addobbo, viaggi di nozze, una coppia arriva a spendere da 33.339 euro a 55.709 euro per un matrimonio tradizionale.

Proviamo a dare qualche consiglio che possa far risparmiare qualche euro.

Partiamo dalle partecipazioni. Un modo moderno, ma soprattutto economico e veloce, è quello di comunicare a tutti gli invitati la data del matrimonio attraverso un sms (con un costo di appena 15 euro per 100 invitati), un’e-mail (gratis) o, addirittura, con un invito sui social network.
Certo, non sarà il massimo dello stile, ma assicura un sicuro risparmio.

Per quanto riguarda le bomboniere, con il ‘fai da te’ si spende meno e a volte si può essere più originali.

Foto e filmato delle nozze?
Non abbiate timore a chiedere aiuto a amici e parenti, che anzi probabilmente saranno molto lieti di aiutarvi.

Poi ricordatevi di scegliere sempre fiori di stagione per l’addobbo, in questo modo risparmierete fino al 30%.

Veniamo ora al ricevimento. Ci sono diverse soluzioni low cost, dal buffet in giardino al pranzo a km 0 o in agriturismo, a contatto con la natura.

Concludiamo la nostra lista con la scelta del giorno della data.
Anche la data ed il momento della giornata prescelti, infatti, hanno la loro importanza sotto il profilo della spesa.

Evitate, se possibile, i mesi estivi, i ponti e le festività (domeniche comprese).
Sposandosi in ‘bassa stagione’ o durante la settimana, infatti, si può risparmiare anche fino al 25%.

In fondo ricordatevi sempre che la cosa più importante del matrimonio siete voi e non quello che c’è intorno.