Confcommercio: l’Italia è al primo posto al mondo per carico fiscale comparabile

fisco

Nel nostro paese esiste un problema legato alle tasse. L’Italia è al primo posto tra i grandi paesi al mondo per carico fiscale comparabile. E’ quanto rileva la Confcommercio nel rapporto “Economia, lavoro e fiscalità nel terziario di mercato”.

Un livello di pressione fiscale che supera il 43%. Un dato ancora più significativo se si pensa che è stabile dal 2007.

Ma non è tutto. Rapportando l’attuale livello di pressione fiscale dell’Italia con la cronica e, spesso, ingiustificata inefficienza della spesa pubblica, si ottiene un valore della pressione fiscale, ancora più pesante.

Il 51%, circa il doppio, ad esempio, di Stati Uniti e Giappone, che, fanno registrare una spesa pubblica più o meno simile a quella italiana.

Con questo dato il Bel Paese si colloca al primo posto tra i principali paesi al mondo per carico fiscale comparabile.

Sicuramente, un primato che non fa felici i cittadini italiani. Un ulteriore problema che certamente non aiuta la ripresa economica.