Coppa America 2012, panacea per il turismo

Napoli-porto01

Dal 7 al 15 aprile 2012, tra Castel dell’Ovo e Mergellina, si terranno le regate preliminari dell’America’s Cup World Series. In città, parliamo di Napoli, è intanto già arrivata la nave appoggio “Palabora”, direttamente da Valencia. La grande imbarcazione portava a bordo 70 container, 3 catamarani Ac45, i mezzi della tv, gommoni, moto d’acqua, le chase boat dei team e la Barca del Comitato di gara.

Questa grande nave viene chiamata la lady di ferro dell’American’s Cup e da mercoledì sera ormeggia al terminal Conateco, dove si terranno le attivitàdi scarico e stoccaggio. Come possiamo notare gli americani, a differenza nostra, coordinano le attività a poco più da un mese dall’evento.

Dall’area protetta del porto di Napoli, il 24 marzo i container verranno portati nella parte in cui si dovrà invece allestire il villaggio dell’American’s Cup, che ospiterà l’evento e che sarà presidiato 24 ore su 24. Dunque resterà in  attesa per 20 giorni, il villaggio di Coppa America, con gli uffici e le attrezzature pronte per essere montate.

Nel frattempo nei prossimi giorni continueranno a sbarcare altri 30 container via terra e continueranno i lavori per il prolungamento della scogliera su via Caracciolo, che entro il 23 marzo dovrà essere pronta per la data di consegna. Si prevedono anche quattro pontili galleggianti sul lungomare, due dai lati della scogliera lato strada e altri due ai lati invece della nuova scogliera.

L’evento quindi è già tutto organizzato nei minimi dettagli, la città sembra pronta, i mezzi di comunicazione cominciano a parlarne sempre di più e speriamo quindi di poter competere con i tre precedenti eventi di successo che si sono tenuti in Portogallo, in Inghilterra e a San Diego. Napoli non è da meno e adesso abbiamo anche la possibilità di dimostrarlo.