Costo petrolio: il barile cala del 2%

Il prezzo del barile è in calo del 2% sui mercati asiatici. Una notizia particolarmente positiva considerando gli avvenimenti drammatici degli ultimi giorni.

Non solo la crisi in Libia, quindi, a pesare sull’economia mondiale, anche la tremenda tragedia del Giappone che mette in seria difficoltà la grande potenza nipponica.

Il greggio è quotato 99,58 dollari al barile. Forti preoccupazioni sulla domanda a breve termine del Giappone. Il Sol Levante, infatti, è il terzo consumatore al mondo di greggio e dopo il terremoto devastante di venerdì potrebbero esserci delle ripercussioni.

Il Wti ha chiuso in calo di 1,28 dollari a quota 99,88 dollari mentre il Brent del Mare del Nord di 1,39 dollari a 112,45.