Crisi economica? Pensa in verde

Focus ECOnetic Technology

Secondo uno studio Ford, più di un cittadino europeo su tre sarebbe disposto a spendere di più per un’auto più ecosostenibile, anche se il 71% dichiara di aver ridotto le proprie spese a causa della debolezza delle attuali condizioni economiche. Le statistiche hanno rivelato inoltre che secondo il 53% del campione, il cambiamento climatico è il principale problema globale, e il 57% preferirebbe condurre uno stile di vita maggiormente rispettoso dell’ambiente. “Lo studio dimostra che anche nei tempi di crisi il desiderio di guidare auto meno inquinanti e più rispettose dell’ambiente, resta elevato,” ha dichiarato Barb Samardzich, Vice Presidente Sviluppo Prodotti, di Ford Europa.

“Ford è estremamente concentrata nel proporre prodotti moderni ed ecosostenibili, in grado di venire incontro a questa domanda. Oggi e nel futuro questo impegno è in grado di ridurre le spese che i clienti sostengono per i consumi relativi all’auto.” Ford ha commissionato lo studio per conoscere meglio l’opinione pubblica e l’atteggiamento dei cittadini europei rispetto a una serie di questioni relative alla mobilità, dal car sharing all’eco-driving, per capire e ridefinire il futuro dei motori a combustione interna. Per il 71% del campione, l’efficienza è uno degli elementi principali che guidano la scelta di un’auto nuova. Il 60% preferisce inoltre i modelli prodotti da quei costruttori che dimostrano il proprio impegno nei confronti dell’ambiente. Il 68% degli europei, infine, quando è al volante cerca di applicare uno stile di guida che riduca i consumi.

Ford innova continuamente i propri prodotti anche in direzione del rispetto dell’ambiente:
 I modelli ECOnetic di Fiesta e Focus sono i veicoli Ford europei più efficienti di sempre, con consumi, rispettivamente, di 3.3 l/100 km e 3.4 l/100 km**
 Il compatto e brillante motore benzina EcoBoost 1.0, il Motore dell’Anno 2012, porta anche
a bordo di auto del segmento C, come la Focus e la C-MAX, i vantaggi del downsizing senza compromessi
 Nel corso del 2013 Ford porterà in Europa la sua prima auto a zero emissioni, la Focus
elettrica, che sarà affiancata in seguito da veicoli ibridi e ibridi plug-in Tra le small car, la Fiesta vanta la più completa offerta di motorizzazioni con emissioni inferiori ai 100 g/km di CO 2
. La combinazione di motori innovativi, tecnologie per il risparmio di carburante, e miglioramenti aerodinamici, assicura alla Fiesta ben sette soluzioni, più di qualsiasi altra auto concorrente, che possono vantare questi livelli di efficienza. Il sistema Ford EcoMode, oggi disponibile anche a bordo della Fiesta, analizza lo stile di guida e fornisce un feedback chiaro e immediato su come migliorarlo in direzione della riduzione dei consumi e delle emissioni. Il guidatore può conoscere la propria valutazione sulla regolarità della velocità, sull’anticipo della strada, e sulla tempestività del cambio marcia. In base ai test condotti da Ford, l’eco-driving permette di risparmiare, nel tempo, anche il 10% di carburante. “La maggior parte dei clienti cerca auto a elevata efficienza, anche se è solo una minoranza, oggi, a potersi permettere di investire nei veicoli più ecologici, durante questa fase economica,” ha spiegato Andreas Ostendorf, Vice Presidente Sostenibilità, Ambiente e Sicurezza, di Ford Europa. “Grazie alle varianti ECOnetic, e alla disponibilità per molti modelli del motore EcoBoost 1.0, Ford rende accessibili auto ecologiche ed efficienti, garantendo un equilibrio perfetto tra protezione dell’ambiente, equità sociale e soddisfazione dei clienti.
Focus ECOnetic Technology