Cultura: il neoministro Galan contro il Festival del cinema di Roma

festival-cinema-roma-2011

Priorità a Pompei, e dubbi sui due Festival del Cinema. Troppi due, Venezia e Roma, meglio potenziarne uno, quello più antico, della Laguna. Queste sono le linee guida di Giancarlo Galan, nuovo ministro ai Beni Culturali.

Opinioni che, certamente, non passeranno inosservate, specialmente quelle relative al Festival del cinema di Roma. Festival molto apprezzato nella Capitale e sostenuto con energia anche dalla giunta Alemanno.
Tutti d’accordo, invece, a riguardo dell’emergenza Pompei. Secondo Galan si deve partire da Pompei perché il simbolo di un degrado sociale oltre che culturale. Le risorse sembrano esserci, circa 80 milioni per la manutenzione dei beni).

Tornando ai Festival secondo il neo ministro ai Beni Culturali così come concepiti sono in concorrenza tra loro. Per Galan, nessuno vuole togliere a Roma il diritto di occuparsi di cinema, visto che è la sua casa, ma bisognerebbe potenziare il Festival del cinema di Venezia. Chissà se Alemanno è d’accordo con il ministro?