Decreto Milleproroghe 2011: l’Ue pretende chiarimenti dal Governo

Il Decreto Milleproroghe non cessa mai di far discutere. Dopo la firma di Napolitano e la definitiva promulgazione del decreto legge, non si fermano le polemiche a riguardo del contestato decreto. Questa volta le polemiche giungono addirittura da Bruxelles.

L’Unione uropea, infatti, invierà entro oggi una lettera al governo italiano per chiedere chiarimenti sul rinvio del pagamento delle multe previsto dal decreto Milleproroghe per gli allevatori che avevano superato i limiti di produzione imposti a livello comunitario.

La lettera ha il sapore di un rimprovero, anche abbastanza duro, nei confronti del governo.

Comunque, Dacian Ciolos, portavoce del commissario Ue all’agricoltura, dando l’annuncio dell’invio della lettera per ottenere rassicurazioni dall’Italia, ha comunicato che questa decisione è stata presa in seguito agli articoli letti sulla stampa italiana che parlavano della nuova proroga, questa volta sino a giugno, dei termini per il pagamento delle multe.

Si annunciano nuovi dissapori tra Roma e Bruxelles.