Dove acquistare Btp italiani 2012

borsa milano

I titoli di Stato italiani dovrebbero subire nei prossimi tre anni un risparmio potenziale pari a oltre 22 miliardi di euro. Accadrà veramente? Questo ancora non possiamo saperlo e quindi per ora non ci resta che capire cosa conviene fare e come possiamo muoverci.

Lo spread tra Btp e Bund e il rendimento assoluto dei titoli di Stato italiani lungo la curva dai due ai trent’anni, sono molto migliorati e ancor di più da quando l’agenzia americana Standard and Poor’s ha tagliato il rating sovrano italiano al mai toccato livello BBB+. Ciò vuol dire che in questo momento c’è molta poca fiducia nel nostro mercato.

Il netto miglioramento però è avvenuto venerdì sera quando lo spread è arrivato a toccare i 432 punti, mentre il Btp decennale è arrivato al 6,30 per cento e quello trentennale è arrivato a toccare sotto al 7 per cento, mentre le escursioni sono arrivate sotto il 4 per cento dei Btp con vita residua di due anni.

Dunque in questo momento conviene tantissimo comprare i titoli di stato italiani dati i tassi di rendimento attuali sui titoli di stato e visto che lo spread continua a risalire arrivando a toccare anche quota 440 punti. Gli investitori dovrebbero dunque attivarsi a comprare i Btp. Ma dove si possono comprare?

E’ possibile acquistare i titoli di stato italiani sia in asta sia sul mercato secondario. In entrambi i casi è necessario rivolgersi alla propria banca o ad un intermediario finanziario abilitato. L’acquisto in asta richiede la prenotazione da parte del risparmiatore del quantitativo desiderato con almeno un giorno di anticipo rispetto alla data dell’asta comunicata tramite il calendario. Dunque cari investitori questo è il momento giusto per muoversi e comprare. Non lasciatevi scappare questa occasione.