E-Tropolis Italia al Salone del Camper 2013 di Parma

ETROPOLIS - City bike

E-Tropolis Italia, società leader nel comparto dei veicoli elettrici a due ruote, è presente al Salone del Camper 2013 di Parma (Pad. 2, Stand G014) per presentare la nuova linea di biciclette a pedalata assistita dedicata ai camperisti e gli amanti della vita all’aria aperta. Prodotti di qualità che si distinguono per ricercatezza delle linee, leggerezza, controllo qualitativo in fase di selezione della componentistica nonché per la cura produttiva affidata a personale specializzato nel presidio produttivo.

Non si può pensare al Camper e in generale all’esperienza outdoor, senza includere la bici, compagna inseparabile di chiunque voglia dedicarsi alla scoperta dei luoghi più intimi e segreti che la natura gli riserva durante il suo viaggiare nel mondo….. I nostri clienti finali, infatti sono soprattutto turisti appassionati della vita outdoor in generale, camperisti, campeggiatori e viaggiatori che scelgono “mezzi alternativi di movimento”.

Solo la bici può davvero permettere di esplorare gli angoli più nascosti, accompagnare il turista curioso ove le quattro ruote di un camper o di una vettura non possono arrivare…… Tuttavia non sempre la strada, le salite o i tanti km che ci separano dalla meta sono facilmente superabili ! Ed allora, ecco la soluzione ! La bicicletta ‘elettrica’ che offre all’utilizzatore la possibilità di muoversi facilmente nelle aree turistiche, all’interno dei camping, visitare città e centri storici solitamente interdetti al traffico o di compiere escursioni su piste ciclabili anche se non preparato fisicamente, risparmiando tempo e fatica. Sono molti infatti i turisti, poco o per nulla allenati, a tenersi lontani durante le loro vacanze dalle biciclette ‘tradizionali’ nonostante coltivino il desiderio di compiere delle escursioni. Con i veicoli a pedalata assistita etropolis tutto diventa più semplice e ognuno ha l’opportunità di godersi una gita in campagna, in montagna, lungo il litorale senza dover per questo faticare. Ma una bicicletta a pedalata assistita può essere utilizzata anche nel modo ‘tradizionale’ così da affrire ai possessori una versatilità di utilizzo assoluta. Pertanto i vari sistemi si possono così riassumere…..:

–      modalità di guida ‘tradizionale’, per chi ha voglia di una pedalata più muscolare

–      assistenza ‘eco’, capace di prevedere solo una lieve spinta del motore elettrico, ideale per l’utilizzo in piano

–      assistenza ‘normal’, per una spinta più decisa e frequente.

–      assistenza ‘sport’, in grado di imprimere una spinta fino ai 25 km/h, ideale per le salite e i percorsi più ripidi.

Il lavoro svolto da E-Tropolis Italia non finisce qui. Nel corso di questa primavera l’azienda italo-tedesca è stata la prima realtà ad aver organizzato nel nostro paese un itinerario di cicloturismo adattato alle esigenze dell’Electrotouring, termine appositamente coniato per identificare l’attività di turismo itinerante su biciclette a pedalata assistita. La principale novità di questo primo percorso di Electrotouring – che va (lungo il sentiero degli Ezzelini) da Bassano del Grappa sino a Padova attraverso una strada carrabile collinare a bassa frequentazione, piste ciclabili estremamente curate, in ambiente di pregio paesaggistico, storico-artistico e architettonico – e degli altri che stanno nascendo, sta nell’aver risolto il problema della ricarica delle biciclette in quanto, grazie ad un accordo tra E-Tropolis Italia e l’associazione Turismo Verde, lungo l’itinerario “Dal Ponte al Santo” (così è stato denominato) sono stati resi disponibili diversi ‘etropolis charging point’, punti di ricarica situati presso gli agriturismi, identificati da un logo appositamente creato e dedicato.

Per gli agriturismi che hanno già aderito e che ancora stanno aderendo, riconosciuti ‘etropolis charging point’ e pertanto dotati di un apposito certificato, si tratta di un plus assoluto, in quanto non hanno praticamente alcun costo vivo ‘di struttura’ ma, sin da subito, possono catalizzare una domanda turistica specifica, orientata su itinerari adattati (anche) ai mezzi elettrici. In questo caso, trattandosi di un ciclista che si muove con il CAMPER, l’occasione per l’agriturismo si crea solo relativamente alla ristorazione ma, in tutti gli altri casi, l’agriturismo può trarne un doppio beneficio prestando anche l’alloggio.

I veicoli elettrici, a partire proprio dalle biciclette a pedalata assista, vengono talvolta erroneamente accomunati a categorie di persone svantaggiate o ad utilizzatori anziani. In realtà l’andare in e-bikes permette a tutti, anche ai meno allenati (e per questo, non necessariamente anziani), di dedicarsi al turismo in bicicletta e di coprire itinerari impegnativi, magari caratterizzati da forti pendenze, su lunghezze superiori ai 100 km giornalieri. È quindi possibile ridurre lo sforzo e, andando oltre la mera performance sportiva, vivere un’esperienza gratificante e completa con l’opportunità di estendere gli itinerari o di integrarli prevedendo varianti (nuove e diverse mete, visita ai musei, ai parchi, etc) altrimenti sacrificate a causa di una preparazione fisica inadeguata. L’Electrotouring (svolto lungo un itinerario come quello organizzato da E-Tropolis in Veneto seguendo il sentiero degli Ezzelini) è ideale anche per le famiglie con bambini piccoli al seguito i quali potranno essere più agevolmente trasportati sui seggiolini dedicati senza che il conducente si ritrovi, per questo, a dover soffrire troppo il ‘sovraccarico’ dovuto al piccolo passeggero. Come già accennato, per gli agriturismi aderenti è certamente un “plus” poiché la ricarica completa di una bici a pedalata assistita completamente scarica costa una media di soli 0,40 euro, ricarica che viene offerta gratuitamente ai viaggiatori che si fermeranno e consumeranno almeno uno spuntino (oltre a tutti quelli che, naturalmente, vi pranzeranno, ceneranno, etc.…). Ad ogni modo, l’agriturismo avrà sempre un vantaggio poiché verso la propria struttura verranno indirizzati clienti sempre nuovi capaci di cogliere ed apprezzare l’iniziativa. Gli stessi agriturismi, poi, potrebbero integrare il progetto pensato da E-Tropolis Italia prendendo a loro volta bici e/o scooter elettrici da noleggiare direttamente ai propri clienti o ai viaggiatori di passaggio.

E-Tropolis, pertanto, è davvero al fianco di chi ama la vita “en plein air” e si propone come azienda in grado di soddisfare qualsiasi esigenza con una gamma di e-bikes adatte a tutte le esigenze caratterizzate da un denominatore comune: qualità “made in Germany”.

Chi è E-Tropolis Italia

E-Tropolis Italia è una società di emanazione tedesca, operante in Europa nel comparto della mobilità elettrica. La holding di cui E-Tropolis fa parte è Sig Solar Group, di proprietà della famiglia Schroeder, con sede centrale a Stuhr (Brema). E-Tropolis si occupa della produzione e distribuzione di soluzioni per la mobilità elettrica a zero emissioni; il core business concerne i veicoli elettrici a marchio etropolis, suddivisi in ciclomotori e biciclette a pedalata assistita; sviluppo e coordinamento progetti di integrazione della mobilità elettrica attraverso la progettazione di reti di ricarica per singole utenze o reti urbane (sistemi di ricarica).

E-Tropolis Italia è una società che detiene, relativamente agli anni 2011 e 2012, la leadership del mercato nazionale dei ciclomotori elettrici (rispettivamente 19% e 24% di market share) ed è l’apripista di un piccolo segmento di mercato che, contrariamente a quello tradizionale delle due ruote, continua a crescere.

ETROPOLIS - City bike