Economia e Gestione d’Impresa La Sapienza: diamo un’occhiata all’offerta didattica

87-Logo-LA-SAPIENZA

Diamo un’occhiata all’offerta didattica dell’università La Sapienza a riguardo del corso di studi in Economia, finanza e diritto per la gestione d’impresa.

Iniziamo col dire che il corso di laurea in Economia, finanza e diritto per la gestione d’impresa punta a formare potenziali consulenti, imprenditori, quadri e dirigenti d’impresa. Ruoli che nel mondo di oggi sono molto ricercati.

I laureati del corso coltiveranno competenze distintive in materia di conduzione e governo aziendali, approfondendo le tematiche direzionali della moderna economia d’impresa: dalle problematiche organizzative e di mercato alla rilevazione contabile e di bilancio, alla pianificazione, alla finanza societaria, alla fiscalità e alla legislazione d’impatto aziendale

Il corso, oltre a fornire le basi per eventuali ulteriori studi specialistici, mira a far acquisire le seguenti capacità, cerca di formare le basi delle professioni di ragioniere e dottore commercialista, puntando quindi principalmente sul dominio delle metodologie quantitative d’azienda (matematica generale; statistica; economia aziendale; ragioneria: principi contabili, bilancio, strutture e valutazioni contabili, piani di conti; principi e tecniche di revisione contabile esterna ed interna) e sul dominio dell’ambiente economico e della gestione d’impresa (economia politica e politica economica; economia e gestione delle imprese; strategie; tecnica industriale, produzione e logistica; organizzazione, risorse umane; marketing; finanza aziendale e investimenti).

E tante altre aree di studio specialistiche proprio nel settore della gestione d’impresa.

Il corso di studi mira ad evidenziare le specificità, le interdisciplinarità e le integrazioni culturali che distinguono e collegano le diverse discipline per la gestione d’impresa in un coordinato insieme di conoscenze ed esperienze professionali effettive.

I laureati del corso svolgeranno attività professionali sia nelle aziende, dove potranno confrontarsi con funzioni manageriali o imprenditoriali, sia nelle pubbliche amministrazioni che nelle libere professioni dell’area economica.