Elezioni Usa 2012: il programma di Barack Obama

obama

Ecco lo slogan della campagna elettorale di Barack Obama: “un’economia fatta per durare, an economy built to last”. Obama sta già diffondendo le prime frasi del suo discorso sull’Unione.

Lo ha fatto durante il suo intervento davanti alla Camera che si sono riunite per fare il punto sulla situazione economica e politica americana. Nel mentre il presidente in carica ne ha approfittare per delineare i temi forti della sua corsa alla rielezione. Il presidente crede di dover dare ancora tanto al suo Paese.

Prima di tutto parla di economia, di successi in politica estera, della fine della guerra in Iraq e dell’uccisione di Osama Bin Laden. Obama a volte sembra Berlusconi: quello che sappiamo per certo è che è un bravissimo oratore. Come la maggior parte dei presidenti americani ha ricordato che la forza degli Stati Uniti è l’unità, ha fatto i soliti complimenti all’America e ha cercato di fargli ricordare quali erano i motivi per cui lo avevano eletto nel 2008.

La sua frase che più mi ha colpito è stata: “L’America non è grande perché le persone fanno da sole, lo è perché si lavora come una squadra, e ognuno guarda le spalle dell’altro. E io farò in modo che questo continui”. Parole forti insomma, l’unico problema è vedere se gli americani gli credano ancora.

La cosa che più mi è piaciuta però è che Obama non ha mai nominato i suoi avversari, che sarebbero l’ex governatore del Massachusetts Mitt Romney e l’ex presidente della Camera Newt Gingrich. Niente parole di sfogo contro di loro, ma soltanto frasi su equità, applicazione delle regole e massima giustizia. Riuscirà il nostro eroe ad essere rieletto?