Endemol e Grande Fratello 12: destini incrociati

endemol wiki

Come una sorta di “simbiosi finanziaria”, il destino del Grande Fratello 12 e della sua casa produttrice Endemol sembra andare di pari passo: il primo si sta rilevando essere un flop vero e proprio, con ascolti bassissimi che molto probabilmente ne anticiperanno la chiusura delle trasmissioni; la seconda invece è finita in mano ai creditori, forte dei 2.5 miliardi di euro di debiti accumulati negli ultimi anni.

Adesso, Mediaset, Goldman Sachs e Cyrte tengono per le strette il colosso della televisione che, soltanto 10 anni fa, teneva in pugno la nuova generazione di programmi televisivi.

Una crisi non direttamente proporzionata al successo dei suoi prodotti per la tv, anzi, diciamo che la bolla finanziaria del mercato televisivo è un caso da studiare a parte, anche separatamente rispetto alla crisi economica globale. Fatto sta che la Endemol s’è trovata costretta a convertire, dei 2.5 miliardi di euro di debiti, ben 2 miliardi in azioni, lasciando “esposti” 500 milioni. Le stime parlano di un passaggio di proprietà tra febbraio e marzo, con l’azienda guidata da Pier Silvio Berlusconi pronta a restare nell’azionariato nonostante i creditori che entreranno in scena.

Che fine farà la Endemol nel 2012?

Potrà essere valorizzata dalla stessa Mediaset, oppure ricollocata sul mercato a fronte delle necessità di liquidazione dei debiti. Anche in questo caso, le sorti con il Grande Fratello 12 sarebbero “in piena sintonia”, visto che gli ascolti al momento lasciano intravedere una chiusura anticipata del programma. Che potrebbe esserci proprio a febbraio o marzo.